Città di Catania

La Storia della Città di Catania

Moneta di Katane, V Secolo a.C.

Moneta di Katane, V Secolo a.C.

Il Mito

Sembra che l’uomo sia apparso in Sicilia nel periodo paleolitico, circa un milione di anni fa.Sembra che l’uomo sia apparso in Sicilia nel periodo paleolitico, circa un milione di anni fa.
Il toponimo di Catania deriverebbe dal siculo Katane, che significa grattugia, scorticatoio, dal terreno lavico su cui sorge. (CONTINUA)

La Città Antica: L’Origine Greca

Sebbene Catania giaccia ai piedi dell’Etna e nel corso dei secoli sia stata più volte lambita da colate laviche, le vestigia della città antica continuano ad emergere dal sottosuolo, dimostrando falsa l’opinione che il vulcano l’avesse in gran parte cancellata.Sebbene Catania giaccia ai piedi dell’Etna e nel corso dei secoli sia stata più volte lambita da colate laviche, le vestigia della città antica continuano ad emergere dal sottosuolo, dimostrando falsa l’opinione che il vulcano l’avesse in gran parte cancellata. (CONTINUA)

Teatro Romano

Teatro Romano

La Città Antica: La Crescita Romana

La conquista romana del 263 a.C., agli inizi della prima guerra punica, aprì per Catania un periodo di circa sette secoli durante il quale essa accrebbe notevolmente la sua importanza e il suo prestigio, fino al punto che nel IV secolo d.C. (CONTINUA)

Tra Normanni e Svevi

Nel 1071, guidati dal Gran Conte Ruggero, i Normanni occuparono Catania, non senza patteggiare, sembra, con l’emiro di Siracusa, Ibn al-Werd. Era l’inizio di una nuova vita. (CONTINUA)

Dal 1200 al Terremoto

Della Catania tardo medievale e rinascimentale il visitatore, come l’abitante, può solo farsi un’idea. Il doppio evento naturale che distrusse la città alla fine del XVII secolo (l’eruzione del 1669 e il terremoto nel 1693) ne ha lasciato ben poche tracce. A questi danni, gli storici aggiungono la perdita dell’Archivio comunale, distrutto nel dicembre 1944 nell’incendio del palazzo degli Elefanti durante i moti separatisti.  (CONTINUA)

La Cattedrale

La Cattedrale

700 La Ricostruzione

Catania appare oggi al visitatore accorto come una città nuova. Dal punto dì vista urbanistico e architettonico, il 1693 è il suo anno di nascita. Le strade larghe e dritte, dalla maglia ad angoli retti; i palazzi e le chiese uniformi per stile, decorazioni e materiali…Catania appare oggi al visitatore accorto come una città nuova. Dal punto dì vista urbanistico e architettonico, il 1693 è il suo anno di nascita. Le strade larghe e dritte, dalla maglia ad angoli retti; i palazzi e le chiese uniformi per stile, decorazioni e materiali… (CONTINUA)

Ottocento – Novecento

La riforma amministrativa borbonica del 1817 istituì in Sicilia sette province sostanzialmente paritarie tra loro. La gerarchia tra le città siciliane fu ridefinita, e alterati i termini dell’antica rivalità tra Palermo e Messina. Catania si ritrovò capoluogo di un vasto territorio…La riforma amministrativa borbonica del 1817 istituì in Sicilia sette province sostanzialmente paritarie tra loro. La gerarchia tra le città siciliane fu ridefinita, e alterati i termini dell’antica rivalità tra Palermo e Messina. Catania si ritrovò capoluogo di un vasto territorio… (CONTINUA)

Teatro Massimo

Teatro Massimo

Oggi

A cavallo degli anni ’50 e 60 si manifesta ancora una volta lo spirito di ricostruzione e d’intrapresa dei catanesi. Nasce a sud la zona industriale Pantano d’Arci, si formano e sviluppano grandi imprese edili, fiorisce il commercio. E ritorna il mito della Milano del Sud. (CONTINUA)